in

6 Segnali che i morti ci inviano

Ci sono sensazioni ed eventi alle quali prestare attenzione

segnali che i morti ci inviano

Quando una persona cara muore, i parenti vivono giorni di tristezza ed angoscia. Caputa durante il lutto di chiedersi se c’è vita dopo la morte o dove sia l’anima del nostro caro, e se stia bene. Le persone in lutto tendono a desiderare un segno dall’aldilà. Un segno inviato defunto che ci faccia capire che la sua anima stia bene Ma come riconoscere i segni dell’anima morta? A cosa vale la pena prestare attenzione? Ecco quali sono i 6 Segnali che i morti ci inviano .

Nei primi giorni dopo la morte l’attività è più intensa

Le persone notano la maggior parte dei segnali che i morti ci inviano, poco dopo la morte. A volte anche subito dopo la morte. Quindi i primi giorni dopo la morte sono quelli in cui l’attività dei defunti è più intensa. Nonostante il dolore e lo sconforto bisogna cercare di rimanere particolarmente attenti in questi giorni. Alcune persone riferiscono di aver avvertito fenomeni addirittura durante il funerale. Il motivo è semplice. Probabilmente l’anima non è ancora passata nella luce ma è ancora tra i due mondi in un’altra dimensione. Apparentemente questa situazione è l’ideale per inviare un segnale. Più passa il tempo e più i segnali si affievoliscono e raramente vengono percepiti quando il defunto è morto da anni.

  1. La sensazione di essere vicini ad una presenza energetica
    Hai la sensazione che il defunto sia seduto accanto a te sul divano? Ti sembra di sentire il suo respiro proprio dietro di te? Allora probabilmente hai ricevuto un segnale energico. Tuttavia, questi fenomeni sono spesso fraintesi. Se il dolore è ancora forte, si da poca importanza all’accaduto credendo di aver solo immaginato il fenomeno. E occasionalmente questa opinione è rafforzata anche dalle persone che ci circondano. Lo stress, il dolore: è così improbabile che i tuoi nervi scossi ti facciano immaginare cose che non esistono?
  1. La lampadina bruciata
    Questo fenomeno si verifica spesso poco dopo la morte della persona. A volte tali fenomeni si verificano solo pochi minuti o ore dopo la morte. È la risposta diretta alla tua paura che quella persona se n’è andata per sempre. In un certo senso, con la lampadina che si fulmina, è come se il morto ci dicesse «hey! Sono con te, ma solo in un posto diverso!». Anche questo fenomeno è spesso visto solo come immaginazione, un puro caso attribuito al defunto per via del dolore che si sta provando.
  2. Odori
    Entri nella tua camera da letto e un avverti un che conosci. Forse è il profumo che il defunto usava sempre? Anche gli odori sono fenomeni comuni. Occasionalmente si tratta solo di profumi rimasti nei vestiti che evaporano dopo alcune ore o giorni ma a volte permangono come una nuvola nella stanza. Da sottolineare che questi odori fantasma sono molto intensi, tanto da essere immediatamente notati e percepiti.
  3. Tocchi leggeri
    Ti sdrai a letto la sera e all’improvviso senti qualcuno che ti accarezza la guancia? Si tratta di una carezza molto delicata, ma tu la noti distinamente? Potresti anche avere la sensazione che qualcuno ti sta scorrendo le dita i capelli, ma nella stanza con te non c’è nessuno. La sensazione è netta e la senti come se fosse reale. Potrebbe essere uno dei segnali che i morti ci inviano. Un segnale che l’anima defunta sta cercando di dirti che esiste ancora.
  4. Tocchi netti
    Esistono però fenomeni in cui non solo si avverte un respiro gentile o un tocco delicato, ma anche una pressione pressione decisa. Si tratta però di fenomeni più rari. Sono tocchi così chiari che sembrano essere reali e provocati da qualcosa di presente nella stanza. Un cane deceduto che sembra saltarte sul tuo letto con tutto il suo peso significativo è un classico esempio di questi fenomeni. Non solo senti come le zampe premono sul materasso, ma anche gli effetti del suo peso si muove. Potresti sentire qualcuno che ti stringe forte la mano o che qualcuno ti abbia dato una bella spinta.
  5. Vedere il defunto
    Se si arriva al punto di vedere una persona deceduta, bisogna rendersi conto che si tratta solo di una visione. Quella persona che stiamo vedendo è ormai morta. Tuttavia si tratta di un fenomeno molto raro. Che ti veda il defunto in chiesa al suo funerale o nel suo posto preferito, la visione è solitamente di breve durata ed è quindi spesso respinta come un semplice abbaglio dovuto allo stress e alla tensione.

Come verificare si tratta solo di un’impressione o se è stato un segnale reale?

Cerca di concentrarti sul defunto e sulle emozioni che ti collegano a lui. Chiedi mentalmente al defunto di inviarti un segnale forte ed inequivocabile. Se avverti una intensa di amore allora si trattava proprio della tua persona cara che ti stava inviando un segnale.

Che ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Loading…

0
Madre Morta Ucraina Lettera Bambina

Bambina di 9 anni scrive una lettera straziante alla madre morta in Ucraina: “Ci incontreremo in paradiso”

Insieme Dopo La Morte

Insieme Dopo La Morte