in

Come registrare le voci dei morti

Come registrare le voci dei morti

Il fenomeno così detto della voce elettronica, o EVP (Electronic Voice Phenomena), è la misteriosa registrazione di voci che arrivano da una fonte sconosciuta. Per spiegare la misteriosa provenienza di queste voci, si è tirato in ballo fantasmi, altre dimensioni e il nostro subconscio. Per avere maggiori informazioni su COSA sono le EVP potete leggere questo nostro articolo. Qui spiegheremo invece come registrare le voci dei morti.

Catturare queste voci è ormai una attività di routine condotta dai vari gruppi di caccia ai fantasmi e altri ricercatori del paranormale. È però importante sapere che non devi necessariamente appartenere a uno di questi gruppi provare a registrare EVP. In effetti, non devi neanche recarti in un luogo presumibilmente infestato. Puoi provarlo a casa tua, se te la senti. Ecco come registrare le voci dei morti, o almeno come fare per provarci!

Ecco come registrare la voce dei morti in 15 punti fondamentali

  1. Acquista l’attrezzatura di base. Inutile nascondersi dietro un dito. Più il registratore vocale è di qualità, migliori saranno i risultati. Acquista quindi il miglior registratore vocale che ti puoi permettere. La maggior parte dei ricercatori preferisce i registratori digitali ai registratori a cassette perché i registratori a cassette, con le loro parti meccaniche, possono creare un fastidioso rumore di sottofondo. Avrai anche bisogno di auricolari o cuffie di buona qualità per ascoltare la tua registrazione. Alcuni ricercatori del paranormale consigliano anche un microfono omnidirezionale esterno da collegare al registratore in quanto potrebbe essere più sensibile e produrre registrazioni di qualità migliore, ma non è obbligatorio.
  2. Imposta il registratore. Molti registratori digitali hanno una selezione per la qualità. Scegli sempre l’impostazione di alta (HQ) o altissima (XHQ) qualità. Assicurati inoltre di inserire sempre batterie nuove o che comunque il registratore sia carico.
  3. Scegli una posizione. Gli EVP possono essere catturati praticamente ovunque. Non è necessario trovarsi in un luogo presumibilmente infestato (anche se potrebbe essere più divertente). Puoi provarci anche a casa tua. Pensa tuttavia a come ti sentirai nel caso riuscissi a catturare voci spiritiche proprio a casa tua. Spaventerebbe te o agli altri con cui vivi?
  4. Fai silenzio. Non fare rumore! Stai cercando di captare voci che spesso possono essere basse, sussurrate e difficili da percepire, quindi assicurati di mantenere l’ambiente il più silenzioso possibile. Spegni radio, TV e computer e qualsiasi altra fonte di rumore estraneo. Evita di muoverti così da evitare rumori dei passi e il fruscio dei vestiti. Magari siediti!
  5. Accendi il registratore. Con il registratore impostato alla massima qualità, avvia la registrazione. Inizia dicendo ad alta voce chi sei, dove sei e che ore sono. Non sussurrare. Parla alla stanza usando un tono di voce normale.
  6. Poni delle domandeDi nuovo, con un tono di voce normale, poni le tue domande. Lascia uno spazio adeguato tra le tue domande per consentire al registratore di raccogliere eventuali risposte. I ricercatori spesso fanno domande del tipo: “Ci sono degli spiriti qui? Puoi dirmi il tuo nome? Puoi dirmi qualcosa di te? Perché sei qui?”. Sorprendentemente, le voci EVP a volte rispondono a queste domande dirette.
  7. Parla con chi è con te. Se non sei solo a tentare la registrazione, potete parlare tra di voi. È importante non essere troppo loquaci. Bisogna dare la possibilità alle voci EVP di rispondere, di dire la loro. Una conversazione va bene perché molti ricercatori hanno scoperto che le voci EVP in realtà commentano e si inseriscono in ciò che stai dicendo.
  8. Sii consapevole del rumore ambientale. Mentre stai registrando, cerca di essere molto consapevole dei rumori sia all’interno che all’esterno della stanza in cui ti trovi. Nella vita di tutti i giorni, il nostro cervello ha imparato a filtrare un sacco di rumori di fondo, ma il tuo registratore registrerà tutto . Quindi, quando si effettua la registrazione, sii consapevole di quei rumori e fai commenti su di essi in modo che non vengano scambiati messaggi speciali. Ad esempio, “Era mio fratello che parlava nell’altra stanza”. “Era un cane che abbaiava fuori.” “… un’auto che passa per strada.” “…il mio vicino che urla…”
  9. Non registrare troppo a lungo. Non devi passare ore e ore a registrare. Prova sessioni di 10 o 20 minuti. Non devi fare domande o parlare per tutto il tempo. Va bene anche il silenzio assoluto ma ricorda di commentare i rumori ambientali.
  10. Ascolta la registrazione. È arrivato il momento di ascoltare la registrazione. L’ascolto della registrazione sul piccolo altoparlante del registratore è generalmente inadeguato e quindi sconsigliato. Collega gli auricolari e ascolta attentamente la registrazione. Puoi anche collegare il registratore ad altoparlanti esterni, ma l’ascolto con gli auricolari è caldamente consigliato in quanto in gradi di bloccare anche i rumori esterni. Hai sentito delle voci che non riesci a spiegare? Se è così, potresti aver catturato un EVP!
  11. Scarica la registrazione. Se hai utilizzato un registratore digitale, un metodo migliore per ascoltare e analizzare la registrazione è scaricarla su un computer. Una volta passata sul computer, diventa più facile alzare il volume, mettere in pausa, tornare indietro e ascoltare segmenti specifici della registrazione. Anche in questo caso è meglio ascoltare con un set di auricolari.
  12. Tieni un registro. Quando scarichi la registrazione sul tuo computer, assegna al file audio un nome che indichi il luogo, la data e l’ora, della registrazione ad esempio “soggiorno-18-12-21_ore_9-30.wav”. Annota tutto ciò che di anomalo ti sembra di aver sentito in modo da poter ritrovare facilmente le registrazioni quando necessario. Nel diario indica anche il nome del file e il momento preciso della possibile EVP. Non dimenticare di annotare quello che ti è sembrato che la voce abbia detto.
  13. Sii onesto. Come per tutti gli aspetti con le ricerche sul paranormale, l’onestà è di primaria importanza. Non fingere di aver ricevuto messaggi EVP solo per impressionare o spaventare i tuoi amici. Sii onesto su ciò che stai ascoltando. Cerca di essere il più obiettivo possibile. Elimina tutte le possibilità che quello che hai registrato provenga invece da fonti fisiche esterne. Se vuoi risultati di buona qualità, non fingere di non riconoscere il cane dei vicini che abbaia.
  14. Continua a provare. Potresti non ottenere EVP la prima volta che lo provi… o neanche le prime dieci. La cosa strana è che alcune persone sono più fortunate (se è fortuna) a ottenere EVP rispetto ad altre, utilizzando esattamente la stessa attrezzatura. Quindi continua a provare. I ricercatori hanno notato che più sperimenti con EVP, più EVP otterrai e con maggiore frequenza. La tenacia spesso paga.

Questo è l’elenco delle cose da fare, o da tenere a mente se vuoi registrare le voci dei morti. Naturalmente la pratica aiuterà ad affinare le tue tecniche se non addirittura a creartene di tue. Una volta avuta questa infarinatura di base su come registrare le voci dei morti, ecco anche qualche consiglio che ti tornerà utile

Qualche consiglio

  1. Lavorare di notte. Uno dei motivi per cui i ricercatori di fantasmi spesso cercano EVP di notte non è solo per l’atmosfera spettrale. La notte è infatti più tranquilla rispetto al pieno giorno.
  2. Lasciando l’opzione della stanza. In contrapposizione con il punto numero sei, indicato sopra, è anche avviare la registrazione, indicare il proprio nome, luogo e ora, e quindi lasciare la stanza o l’area con il registratore acceso. Dopo un po’ di tempo, magari 15 o 20 minuti, torna e ascolta ciò che il tuo registratore ha catturato. Non è necessario infatti che tu sia presente, per registrare le voci spettrali. Lo svantaggio di questo metodo alternativo è che non sei presente per ascoltare e annotare i possibili rumori ambientali.
  3. Poggia il registratore. Se rimani nella stanza con il tuo registratore, è meglio posizionare il registratore e il microfono su qualcosa come una sedia o un tavolo per eliminare il possibile rumore delle tue mani sui dispositivi.
  4. Software di modifica. Oltre al software fornito con il registratore per ascoltare le registrazioni, puoi anche utilizzare un software di editing audio come Audacity (è gratuito!) Il software ti consente di aumentare il volume, eliminare alcuni rumori di fondo e altre cose che ti torneranno molto utili. Ti consentirà di ritagliare sezioni specifiche di EVP e salvarle separatamente.
  5. Condividi il tuo EVP. Se hai catturato ciò che consideri un EVP di buona qualità, considera di condividerlo con i tanti gruppi di investigazione sui fantasmi che puoi trovare on-line. 
  6. Sii disponibile. C’è sempre più gente desiderosa di capire come registrare le voci dei morti. Sii disponibile a dare i tuoi consigli ed il tuo aiuto a chi dopo di te si avventura in questo territorio misterioso.

Che ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Loading…

0
I Morti ci guardano?

I Morti ci guardano?

Esperienza di pre-morte

Esperienza di pre-morte: Nerise B.