in

Come Rispondere alle Domande dei Bambini sulla Morte

Come comportarsi con i bambini di fronte alla morte?

Come Rispondere alle Domande dei Bambini sulla Morte

Vivere l’esperienza della morte di una persona amata uno è sempre difficile. È un momento in cui istintivamente cerchiamo delle risposte a quello che ci sta accadendo. Per i bambini questa esperienza è senz’altro più traumatizzante. Nascono in loro molte domande, vivono una profonda tristezza arrivando anche a sperimentare una grossa rabbia.
In queste occasioni, rispondere alle domande dei bambini può essere rispondere davvero molto complicato. Come rispondere alle domande dei bambini sulla morte? Proviamoci.

La cosa più importante in questo periodo è ricordati di essere paziente con tuo figlio e con te stesso. Bisogna capire che riprendersi dal dolore è un processo che può essere anche molto lungo.

Un Periodo Difficile Porta Domande Difficili

I bambini possono fare le stesse domande molte volte. È meglio rispondere onestamente, cercando di dare informazioni appropriate per l’età del bambino. Ascolta attentamente e rispondi solo alla domanda che fa il bambino. Cerca di non fornire al bambino troppe informazioni. Se non sei sicuro di aver capito cosa chiede il bambino, chiedi a lui chiarimenti.

Dopo aver risposto alla sua domanda, assicurati che bambino abbia compreso la risposta che hai dato. Non tutte le domande sulla morte hanno risposte facili.
In questi casi può andar bene dire: “Non lo so”. La cosa più importante è dare al bambino l’opportunità di condividere i suoi pensieri e i suoi sentimenti al riguardo.

Molto spesso dopo la morte di un genitore o comunque di una persona importante nella vita del bambino, i bambini sono preoccupati per la morte del genitore rimasto.
Si tratta di una reazione comune e naturale. Spesso i bambini vogliono promesse che anche il genitore rimasto non morirà. Non fare mai promesse che non possono mantenere. Conviene invece rassicurare il bambino che rimarrete con loro ancora per molto tempo, e che gli vorrete sempre bene.

Le Domane più Comuni che i Bambini fanno sulla Morte

Che cosa è un funerale?

Un funerale è un modo per dire addio a qualcuno amiamo. Di solito la famiglia e gli amici si riuniscono in un funerale per onorare la persona che è morta, per dirle addio
e per mostrare il loro amore. Ad un funerale, le persone possono parlare della persona che è morta, dire preghiere, ridere e piangere insieme. Tutti questi sono modi per dire che la persona che è morta era speciale. Ma in sostanza, conviene portare un bambino ad un funerale? Ne parliamo in questo articolo

Dove vanno le persone che muoiono?

Quando qualcuno muore, il suo corpo smette di vivere. Molte persone credono che all’interno delle persone esista una cosa che non muore con il corpo. Questa cosa è
chiamata anima o spirito. L’anima o lo spirito non è una parte
del corpo, ma piuttosto è quella cosa che ci rende speciali ed unici. Ci permette di amare ed essere amati. In tutto il mondo, la gente crede che l’anima o lo spirito viva nei nostri ricordi e nei nostri cuori, così che in un certo senso, la persona che è morta rimarrà sempre con noi.

Cosa ci fa morire?

Molte cose possono causare la morte ma principalmente malattie o incidenti. Anche invecchiare molto porta alla morte. Ci sono anche cose che non causano mai la morte: desideri, i pensieri o la magia ad esempio. A volte potremmo non essere sicuri del perché qualcuno che amiamo sia morto, e questo potrebbe lasciarci con molte domande.

Morirò anche io?

Alla fine tutti gli esseri viventi muoiono, ma di solito i bambini sono sani e forti e vivono una vita lunga e piena. Normalmente i bambini non muoiono fino a quando non sono molto più grandi.

E tu morirai?

Dopo la morte di qualcuno che amiamo, è molto comune per i bambini chiedersi se altri intorno a loro moriranno. Ad un certo punto della nostra vita, moriremo tutti.
Per fortuna, la maggior parte delle persone vive a lungo, e non muore finché non sono molto vecchi. È così che il mondo funziona, ma ci sarà sempre un adulto che si prenderà cura di un bambino.

Perché mi sento così triste?

Tutte le cose cambiano, e con il cambiamento arrivano anche le perdite ed il dolore. Il dolore è l’insieme di tutti i diversi sentimenti che proviamo dopo che qualcuno che amiamo muore. Il dolore può andare e venire. A volte potresti sentire un dolore molto forte e altre volte un po’ meno. Molti sentimenti differenti si mescolano al dottore: tristezza, rabbia,
paura, colpa e solitudine. Non importa quello che senti, questi tutti i sentimenti sono OK.

Cosa posso fare per sentirmi meglio?

Dopo che qualcuno che amiamo muore, è naturale sentirsi triste, arrabbiato o spaventato. A volte questi sentimenti possono essere molto spaventosi. Il modo migliore per prenderti cura di te è trovare un adulto di cui ti fidi e confidarti. A volte farsi abbracciare stretti ci aiuta a ricordare che non siamo soli e questo è fondamentale!

Che si fa quando qualcuno muore?

Quando qualcuno muore è giunto il momento di dirgli addio. La gente lo fa in mille modi differenti ma solitamente lo si fa con un funerale o con una veglia funebre.

Cos’è la morte?

La morte è la fine della vita. Tutti gli organismi viventi alla fine muoiono. Proprio come i fiori, gli alberi e gli animali, muoiono, anche le persone. Quando qualcuno muore, non respira più. Il suo cuore smette di battere e non ha più bisogno di mangiare o bere. La morte non è come dormire, solo che la morte è per sempre. Quando qualcuno muore, il suo corpo smette di muoversi per sempre. Quando qualcosa muore, non ritorna più in vita.

Perché qualcuno che amo è dovuto morire?

Conosciamo come qualcuno muore, ma il perché è molto più difficile da comprendere.
In tutto il mondo le persone hanno differenti risposte a questa domanda. Non sembra giusto dover dire addio a qualcuno che amiamo, e potremmo non sapere mai la risposta al perché questo è dovuto succedere a noi. Tutto quello che sappiamo è che sebbene possa essere molto triste, la morte fa parte della natura proprio come la nascita e la vita stessa

10 consigli per aiutare i bambini a superare il lutto

  1. Cercare di tornare alla normale routine il prima possibile. Questo aiuterà il bambino a ritrovare un senso di sicurezza.
  2. Rassicura il bambino di essere è protetto, al sicuro e che sarà sempre curato.
  3. Sii paziente con i tuoi figli. Cerca di capire loro non potrebbero essere sempre in grado di esternare i propri sentimenti e le proprie paure a parole. Spesso le esteriorizzeranno con il loro comportamento
  4. Dai al bambino l’opportunità di dare l’ultimo saluto alla persona amata, o al funerale, o alla veglia funebre.
  5. Non allarmatevi se il bambino giocano fa finta di morire o che qualcun altro sia morto. Si tratta, per i bambini, di un modo per elaborare i loro sentimenti.
  6. Dai al bambino qualcosa in ricordo della persona che è morta.
  7. Assicurati di lodare il bambino quando fa il bravo. Questo lo aiuterà a sentirsi più a loro agio con stessi e con il loro mondo.
  8. Lascia che il bambino aiuti in modi adeguati alla sua età.
  9. Lascia che il bambino resti bambino. Non usare lui o lei come tuo supporto emotivo.
  10. Sii paziente con tuo figlio e preparati rispondere più volte alle sue domande.

Pubbicato Originariamente il:16 Dicembre, 2021 @ 12:46

Seguici Su Facebook

Che ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Loading…

0
cervello muori

La neuroscienza potrebbe aver capito quello che succede al tuo cervello quando muori

Bambini funerale

I Bambini dovrebbero andare ad un funerale?