in

Cosa è uno stato di Trance?

Nello stato di Trance è davvero possibile parlare con i morti?

Cosa è lo stato di Trance

Cosa è uno stato di Trance? Si tratta di un particolare stato della coscienza nel quale la mente diventa meno analitica e lineare rispetto al normale stato di veglia, entrando in quello che molti definiscono attenzione passiva che servirebbe addirittura a comunicare con il mondo degli spiriti.

Se qualche volta ti è capitato di immergerti completamente nella lettura di un libro o in un interessante programma televisivo, tanto da non accorgerti neanche che qualcuno ti stesse chiamando, allora nel tuo piccolo, hai sperimentato questo stato

I cinque livelli

Non esiste un solo stato della trance. A seconda di quanto profonda la trance sia si possono sperimentare sensazioni molto differenti.

Trance di Livello 1 – Trance molto leggera

Questo livello implica il diventare più autocoscienti di quelli che sono tuoi meccanismi interni. Ad esempio, in uno stato di trance molto leggera, potresti sei più consapevole dei tuoi pensieri, delle sensazioni fisiche e delle tue emozioni. Coloro che praticano la meditazione consapevole spesso sperimentano questo stato.

Trance di Livello 2 – Trance leggera

Questo livello è caratterizzato da uno stato di coscienza onirico. Una persona che vive una trance leggera può perdersi in sogni ad occhi aperti o fantasie. Coloro si perdono in un programma televisivo, che vengono completamente assorbiti dalla lettura di un libro o che dopo aver guidato non ricordano il viaggio hanno tutti sperimentato uno stato di trance leggera.

Trance di Livello 3 – Trance Media

In questo stato di coscienza, è normale perdere la consapevolezza di ciò che ci circonda, del tempo e persino del proprio corpo.

Trance di Livello 4 – Trance Profonda

La Trance Profonda si verifica quando si cade in stati di sonno ipnagogici. Questo stato di coscienza si verifica appena prima di andare a dormire, quando la nostre mente cosciente si rilassa. Durante queste esperienze è comune vedere strane immagini, storie stravaganti svolgersi nella nostra mente e persino sperimentare allucinazioni uditive o tattili.

Traance di Livello 5 – Trance molto Profonda

In questo stadio si verifica una completa perdita di coscienza, come quelle che sperimentiamo durante il sonno profondo senza sogni o in uno stato comatoso.

Come Andare In Trance?

Se hai una storia di schizofrenia o qualsiasi forma di patologia psichiatrica, consulta il tuo medico prima di provare queste tecniche.

  1. Respirazione
    Cambiare il ritmo e il ritmo del respiro è probabilmente una delle tecniche più conosciute per entrare in trance. Ci sono molte pratiche di respirazione nello Yoga. Il pranayama, ad esempio, viene utilizzato per superare ostacoli mentali ed emotivi, ma può anche indurre uno stato di trance.
    Il respiro olotropico di Stanislav e Christina Grof è un’altra forma di respirazione alterata che consiste in un respirazione rapida e ritmica e può portare a stati alterati della coscienza.
    Un’altra semplice tecnica è quella di inspirare ed espirare lentamente e profondamente. Puoi persino incorporare la consapevolezza nella tua pratica del respiro concentrando la tua attenzione sulle tue inspirazioni ed espirazioni che spesso producono un leggero stato di trance.
  1. Mantra e preghiera
    Un mantra, è costituito da suoni o parole ripetute. Anche il mantra è un modo per entrare in uno stato di trance. Molti monaci induisti, buddisti e persino cristiani utilizzano i mantra come via per alterare la loro coscienza.
    La preghiera è una tecnica delicata che può alterare la coscienza, ma in grado di offrire solo un leggero stato di trance poiché la mente cosciente è parte integrante della pratica. Per aggirare il problema della mente cosciente si può pregare utilizzando un linguaggio inventato.
  1. Ritmi e suoni primordiali
    C’è un motivo per cui gli sciamani sono spesso raffigurati mentre suonano i tamburi: Il ritmo è molto utile ad indurre uno stato di trance che a sua volta è necessario per compiere il viaggio interiore. Suonare uno strumento a percussione o ascoltare musiche con ritmi primordiali potrebbe aiutare. Meglio evitare la musica cantata perché in quel caso mente razionale verrebbe coinvolta. Il punto fondamentale per indurre la trance è passare dal razionale allo stato fluido tipico del subconscio.
  1. Autoipnosi
    L’autoipnosi
    è largamente ignorato all’interno dei circoli spirituali. Strano, perché l’autoipnosi è un potente strumento per raggiungere la trance che può portare ad un profondo cambiamento psicospirituale. Probabilmente, la reputazione di cui gode l’ipnosi è stata macchiata dagli artisti che hanno fatto credere di poter controllare la mente di un soggetto. Tuttavia la vera ipnosi è perfettamente sicura. Durante una sessione di ipnosi il soggetto ha sempre il controllo (cioè nessuno può farti “fare” qualsiasi cosa a meno che tu non sia d’accordo a un certo livello). Un buon metodo per indurre l’autoipnosi è sdraiarsi in una stanza buia e silenziosa, concentrandosi sul suono del proprio respiro profondo.
  1. Uno sguardo verso l’alto
    Questa semplice tecnica consiste nel sedersi in un luogo comodo, silenzioso e con la sicurezza che nessuno possa venire a disturbare. Bisogna quindi fissare un certo punto o un oggetto poco al di sopra del proprio livello visivo e focalizzare su di esso la concentrazione. Contemporaneamente bisogna acquisire consapevolezza delle pareti o degli oggetti situati alla periferia del campo visivo. Bisogna quindi concentrarsi sul punto e sulla visione periferica nello stesso momento per almeno cinque minuti.
  2. Il pendolo
    Suona come un cliché, ma concentrarsi su un movimento ripetitivo può aiutare a raggiungere la massima concentrazione.

Che ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Loading…

0

Come utilizzare una tavola Ouija

Come fare una seduta spiritica