in

Diventare cacciatore di fantasmi

Ci dispiace per gli appassionati della saga di Ghostbusters ma non è assolutamente come nei film!

diventare cacciatore di fantasmi

Se avete seguito qualche volta uno di quei programmi in TV, forse anche voi avete per un momento desiderato di diventare cacciatore di fantasmi. In questo articolo troverete dieci piccoli suggerimenti per avviarvi su questo percorso e, magari, togliervi anche qualche soddisfazione paranormale.

1. Studiare e conoscere le scienze

Si dice che “la conoscenza è potere“. Questo modo di dire risulta particolarmente vero quando si parla di fantasmi, poltergeist o demoni. Prima di addentrarti in questa avventura, assicurati farti un minimo di cultura sull’argomento perché fingere di essere il Dottor Peter Venkman dei Ghostbusters è inutile quandi si è in un luogo infestato.

Per prepararti al paranormale, bisogna conoscere il funzionamento del mondo fisico. È molto importante apprendere le basi della biologia umana, della fisica e dell’ingegneria per espandere le tue conoscenze e scovare immediatamente quelle che possono essere le spiegazioni plausibili per gli strani fenomeni fisici che potresti incontrare. Diventare cacciatore di fantasmi richiede dunque lo studio di varie materie scientifiche.

2. Gli attrezzi del Mestiere per diventare cacciatore di fantasmi.

Nonostante viviamo in un mondo tecnologicamente avanzato, veri e propri rilevatori di fantasmi non sono ancora stati inventati. Ci sono però alcuni strumenti che puoi utilizzare per documentare attività e registrare i dati. Se hai velleità di diventare cacciatore di fantasmi, avrai di certo bisogno di un misuratore di campi elettromagnetici. Un misuratore di campo elettromagnetico (EMF) è utile per misurare le fluttuazioni del campo elettromagnetico in un ambiente. Le teorie nel campo del paranormale suggeriscono che i fantasmi potrebbero essere in grado di manipolare questi campi causando aumenti inspiegabili sui misuratori di campi elettromagnetici. Inoltre, anche un cablaggio elettrico difettoso o l’interferenza del segnale dei telefoni cellulari possono alterare le letture. È dunque importante esplorare gli ambienti ed eliminare eventuali influenze esterne che potrebbero darti false letture. Si consiglia di acquistare un misuratore EMF come il famoso misuratore K2. Avrai anche bisogno di una videocamera per registrare le attività in un luogo, preferibilmente una con visione notturna per le riprese al buio. Il tuo smartphone è un buon punto di partenza per la registrazione di video e audio, ma ricorda solo che il tuo telefono ha i suoi limiti. A lungo termine, è meglio investire in gadget tecnologici di qualità per le indagini.

3. Parla con i Testimoni

Le storie di fantasmi non sono altro che banali leggende se non ci sono testimoni che in precedenza abbiano vissuto qualcosa in prima persona. Potresti andare in una casa che si dice essere infestata e ottenere un sacco di letture con i tuoi strumenti, ma se nessuno ha mai vissuto un’esperienza, in quel luogo non puoi collegare quelle letture ad attività. Parlare con i testimoni di un evento prima, durante e dopo la visita è molto importante perché ti aiuta a raccogliere informazioni, trovare schemi e capire quali ricerche devi effettuare per spiegare un particolare fenomeno. Le domande da porre potrebbero essere: da quanto tempo si verifica il fenomeno, cosa e quando di solito accade. È bene informarsi anche sulla storia del luogo, se qualcuno è morto lì o nelle vicinanze, eccetera.

4. Raccogli Informazioni sui luoghi

Prima di programmare visitare una casa o a un edificio, prova a ottenere informazioni dal dipartimento di polizia locale per conoscere eventuali omicidi o suicidi avvenuti nelle vicinanze o addirittura all’interno della proprietà. Sarebbe una buona idea anche contattare il servizio Geologico d’Italia per capire se la casa è stata ad esempio costruita sopra una vena di quarzo o cristallo, due elementi che possono conservare innocui residui di energia fantasma. Un residuo di energia negativa che si è impressa nell’area in cui è avvenuto un evento traumatico come un campo di battaglia o un omicidio.

5. Non indagare mai da solo

Potresti pensare che durante le tue indagini siano i fantasmi o gli spiriti quelli di cui devi preoccuparti. In realtà le persone possono farti del male più degli spiriti, quindi scegli attentamente i tuoi casi. Quando qualcuno ti chiama per andare a casa sua, non sai a cosa stai entrando incontro. Bisogna essere cauti ed è qui che è importante fidarsi del tuo istinto. Se avverti che qualcosa non va, allora non fare le tue indagini. Di regola, sarebbe meglio bene lavorare con almeno un partner così da essere più protetti nel caso qualcosa vada storto con il cliente o l’indagine.

6. Raduna un team di esperti

Per essere un cacciatore di fantasmi hai bisogno del tuo team investigativo che deve essere formato da esperti del paranormale. Aiuta anche avere nel proprio team specialisti come un ingegnere, un elettricista o un geologo. Questi esperti in scienze possono aiutarti a restringere o escludere spiegazioni logiche che si nascondono dietro al fenomeno. Giustamente anche sensitivi o un medium possono tornare utile per comunicare con gli spiriti o aiutare nell’eliminare l’infestazione. Attenzione, però. Il numero di falsi medium, tuttavia, supera il numero di quelle persone con vere capacità psichiche.

7. Non hai bisogno di uniformi per diventare cacciatore di fantasmi

Se stai andando a casa della gente, la maggior parte delle persone vuole la riservatezza. È quindi bene non indossare divise o sfoggiare loghi. Vestitevi invece come una persona normale e non utilizzate costumi stravaganti. Indossare una divisa non farà di te un cacciatore di fantasmi.

8. Comportati bene

Ricorda che sei un ospite in casa di qualcuno, quindi sii educato e rispettoso dei sentimenti e delle proprietà delle altre persone. Cerca di rispettare l’ipotetico spirito presente nella casa.

9. Escludi prima le spiegazioni logiche

Ottenere letture anomale del tuo rilevatore di campi magnetici non basta come prova certa di una presenza. Un cacciatore di fantasmi deve prima escludere le tutte le spiegazioni ovvie, plausibili e razionali. In effetti, la maggior parte di queste anomalie possono dipendere da banali cablaggi difettosi. L’uomo è infatti molto suscettibile ai campi elettromagnetici e sensazioni molto particolari.

10. Non Aver Paura

Se vuoi diventare cacciatore di fantasmi, non puoi permetterti di aver paura dell’ignoto, soprattutto se la possibilità di incontrare uno spirito potrebbe trasformarsi in realtà. Nel caso ti si manifesti uno spirito, mantieni la calma. Spesso i fantasmi non sono cattivi. Potrebbero solo lamentarsi per la propria morte o per non essere ancora riusciti a passare dall’altra parte perché hanno degli affari in sospeso nel mondo dei vivi.

La soluzione migliore per sbarazzarsi dei fantasmi potrebbe essere parlare con loro. Se riesci a concentrarti ad empatizzare con uno spirito, c’è più possibilità che essi ti rispondano. Le domande da fare a questi fantasmi includono chiedere il loro nome, se sanno di essere morti, quanti anni avevano quando sono morti, ecc. Quando poni queste domande, è meglio tenere acceso il registratore audio nella speranza di catturare le loro risposte. Se temi di essere attaccato da uno spirito malvagio o di incontrare un demone, gli investigatori del paranormale affermano che il caso sia estremamente raro.

Seguici Su Facebook

Che ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Loading…

0
autostoppisti fantasma

Gli Autostoppisti Fantasma

Per quanto rimane cosciente una testa mozzata ?

Per quanto rimane cosciente una testa mozzata ?