in

Informare le persone della morte di una persona cara

Informare le persone della morte di una persona cara

Quando muore qualcuno, uno dei primi compiti che potresti avere è quello di informare le persone della morte di una persona cara. Questa è probabilmente una delle cose più difficili che dovrai fare, ma è un passo necessario da compiere.

A seconda di chi deve essere informato, e della loro relazione con la persona deceduta, il modo di comunicarlo a ciascuna persona sarà differente. Come se non fosse già difficile, comunicando la morte di qualcuno, dovrai essere in grado di gestire anche la loro risposta emotiva che naturalmente varierà da persona a persona. Preparati in anticipo ad avere queste conversazioni difficili, fai un respiro profondo prima di parlare la mano e resta aperto ai vari tipi di risposte che riceverai. Il dolore è un insieme molto complesso di emozioni e può evocare un intero spettro di reazioni. Alcune persone reagiscono addirittura ridendo quando sentono che qualcuno è morto. Si tratta di una risposta legata all’ansia che stanno provando o come meccanismo di autodifesa alla sconvolgente notizia appena ricevuta. Altri andranno immediatamente a pezzi, urlando e piangendo. Preparati a incontrare queste e tutta una serie di risposte intermedie.

Informare la famiglia della morte di una persona cara

Se il decesso è avvenuto in ospedale, in un hospice o in una casa di cura ci sarà probabilmente uno spazio privato con un telefono che il personale potrà metterti a disposizione così da effettuare le chiamate più urgenti. Forse qualcuno del personale può sedersi con te e aiutarti, soprattutto se sei da solo in quel momento. È meglio fare solo le chiamate più urgenti e tenere il resto per quando torni a casa.

Informa anche gli amici

La morte di un caro amico è un grave lutto e a volte può non essere sottovalutata perché spesso non è considerata una relazione formale. Di solito si conosce l’identità degli amici più stretti del defunto e come possono essere contattati. La rubrica della persona che è morta, soprattutto quella nel cellulare sarà molto utile a questo scopo. Gli amici più stretti di solito sono la porta d’ingresso per altri amici e conoscenti e possono anche essere disposti ad aiutare a spargere la voce.

Chiamare al Telefono

Certo, l’ideale sarebbe dare la notizia di persona, così da potersi sostenere e confortare a vicenda. Tuttavia, questo spesso non è possibile, con la famiglia e gli amici che possono essere sparsi in tutto il paese se non addirittura nel mondo.

In questo caso, la soluzione migliore e più intima, è chiamarli al telefono. Sia che la persona amata sia morta improvvisamente o dopo una lunga malattia, è meglio non fornire troppi dettagli quando dai la notizia. Nel caso ti vengano poste molte domande alle quali non sei emotivamente pronto a rispondere, non c’è niente di sbagliato nel dire alla persona che al momento non hai tutte le risposte o che non te la senti di rispondere. 

Quando la persona che hai chiamato vuole condividere un suo ricordo, oltre che esprimere le sue condoglianze, ascolta. Se piangono e dicono qualcosa che potresti ritenere addirittura offensivo, non controbattere. Trattieni l’impulso di rispondere negativamente. È normale che la perdita evochi rabbia in alcune persone, quindi tienilo a mente e sii il più indulgente possibile.

La gente potrebbe avere una marea di reazioni differenti ad una tale notizia, per cui non aspettarti di essere pronto per ogni reazione che ricevi. Se non sei sicuro di cosa dire o anche di come iniziare, prima di chiamare prendi qualche appunto su cosa dire. Il messaggio dovrebbe essere diretto. Potresti iniziare con “Ho una notizia triste da darti”, quindi prosegui da lì, usando un linguaggio semplice e diretto. 

Non cercare di farli sentire meglio perché non sai di preciso come si sentono. Conviene lasciare loro un momento per elaborare le informazioni ricevute e continuare a parlare con loro se lo desiderano. 

Se non hai nessuno che possa aiutarti con le telefonate, allora non avere fretta e prenditi tutte le pause necessarie per superarle tutte. Fai in modo che le chiamate non durino troppo a lungo. Le persone vorranno sapere quando e dove si terrà il funerale e condividere queste informazioni è un modo appropriato per chiudere una conversazione.

Invia e-Mail

Sebbene l’e-mail sia meno intima di una telefonata, spesso può essere il modo migliore per Informare della morte di una persona cara anche coloro che non fanno parte della tua cerchia familiare più stretta. I colleghi della persona, ad esempio, potrebbero ricevere una notifica via e-mail o i loro amici più occasionali.

Nei casi in cui non riesci a trovare il numero di telefono di qualcuno, anche un’e-mail potrebbe essere un’opzione praticabile. Sebbene una nota scritta a mano possa sembrare più educata e rispettosa, una mail è immediata, rispetto alla posta tradizionale. A meno che, ovviamente, la persona non abbia l’e-mail, allora una lettera tradizionale potrebbe essere la tua unica scelta.

Inizia la tua email con un saluto formale e il nome della persona destinataria. Non importa se questa persona è un parente sconosciuto o un tuo amico: devi essere rispettoso. Nelle prime due frasi, quelle in cui li informi della morte, considera come vorresti essere tu stesso informato della stessa situazione. Quali parole ti conforterebbero? Quali frasi ti trasmetterebbero empatia, compassione e comprensione per questo dolore che stai vivendo? La scelta delle parole è molto importante. Se questo significa che devi fare alcune bozze prima di trovare le frasi giuste, prenditi il ​​tempo per farlo bene.

Se conosci l’esatto rapporto che la persona defunta aveva con il destinatario dell’e-mail, fallo presente. Fai notare quanto si volessero bene ma anziché parlare del dolore personale che il destinatario della mail potrebbe provare, è meglio dire che la morte di quella persona amata è una grave perdita per tutti quelli che lo conoscevano.

Senza entrare troppo nei dettagli, scrivi una o due righe su come quella persona sia morta, ad esempio “dopo una lunga battaglia contro il cancro”. Questo servirà ad alleviare la sua curiosità e, in teoria, impedirà loro di inviarti in risposta un’e-mail con una tante di domande.

Se il funerale è già stato pianificato, assicurati di includere tali informazioni prima di chiudere l’e-mail con un’ultima espressione di cordoglio. Inviare un’e-mail di massa per un tale annuncio è sconsigliabile.

Affidati Ai Social

Sebbene annunciare la morte della persona amata online possa sembrare fuori luogo, nel nostro mondo ormai digitale è la soluzione migliore per raggiungere chiunque si non sia riusciti a contattare con altri mezzi o coloro che potrebbero essere in un certo senso interessati dalla notizia.

Fai molta attenzione per assicurarti che tutti i membri della famiglia e gli amici intimi siano già stati informati prima di andare su Facebook o Instagram.

Proprio come con l’e-mail, fai attenzione alla scelta delle parole e al modo in cui affronti l’argomento. Ricorda anche che sei dispiaciuto per chiunque abbia dovuto scoprirlo in questo modo, ma questo era il mezzo migliore per farglielo sapere.

Anche se potresti voler informare tutti della morte della persona cara il prima possibile, aspetta un giorno o due prima di fare un annuncio sui social media. Sarai ancora in lutto quando lo annuncerai, ma avrai concesso a te stesso e a coloro che l’hanno scoperto tramite telefono o e-mail almeno un paio di giorni per elaborare ciò che è successo, prima di doverlo leggere di nuovo sui social. È una questione di rispetto e un modo per evitare di causare più sofferenza. Sta a te decidere se vuoi o meno consentire ad altri di commentare il post. Per alcuni, ricordare i bei momenti trascorsi con la persona defunta potrebbe essere salutare, mentre altri potrebbero non vederla in questo modo.

Che ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Loading…

0
morte clinica e morte cerebrale

Morte clinica e morte cerebrale

Cosa fare quando muore una persona?

Cosa fare quando muore una persona?