in

La morte nella cultura Buddista

la morte nella cultura Buddista

Dopo la morte, nella cultura buddista c’è la rinascita. L’obiettivo, per un buddista, è quello di interrompere questo ciclo, potenzialmente infinito di morte e rinascita raggiungendo il tanto agognato Nirvana, ossia uno stato di pace perfetta.

La preparazione alla morte nella cultura buddista

La persona morente può chiedere a un monaco o a suora buddista di aiutarli a compiere
il passaggio dalla vita alla morte nel modo più pacifico possibile. I buddisti credono che lo stato mentale di una persona morente sia molto importante. Essere felici al momento della morte, per un buddista, vuol dire essere felice alla rinascita. Già da prima della morte fino a dopo la morte, il monaco, la suora buddista o gli amici del morente reciteranno salmi dalle Sacre Scritture buddiste.

Al momento della Morte

I buddisti credono che lo spirito lasci il corpo immediatamente dopo la morte. Tuttavia lo spirito può indugiare in uno stato intermedio rimanendo vicino al corpo. Proprio per questo è importante che il corpo sia trattato con rispetto in modo che lo spirito possa continuare felice il suo viaggio. Il tempo necessario a far rinascere lo spirito varia a seconda del tipo di buddismo praticato.

Il Funerale

Poiché ci sono così tante e differenti tradizioni buddiste, non si può indicare con precisione come si svolgerà un rito funebre buddista. Di solito, però, il funerale consiste in un semplice servizio tenuto presso la cappella del crematorio. La bara può essere circondata da oggetti che sono stati importanti per la persona che è morta e i monaci possono partecipare al funerale con la famiglia. Durante l’atto pratico della sepoltura è prevista la recita dei salmi delle Sacre Scritture Buddiste.

Sepoltura

A seconda della tradizione buddista di appartenenza, la persona può essere cremata o sepolta a seconda della loro tradizione. Qualunque sia il rito, nel mentre si possono cantare e recitare salmi dalle Sacre Scritture Buddiste.

Dopo La Morte

La tomba può essere visitata da amici e familiari in ricordo della persona che è morta. L’importanza della tomba dipenderà dalla particolare tradizione buddista. I Buddisti
credo che sia solo il corpo fisico a giacere nella tomba. Lo spirito della persona è infatti già rinato. Per fare in modo che la persona deceduta sia felice, spesso i buddisti fanno offerte ai monaci in memoria del defunto.

Se Non Sei già dei nostri allora ...

Seguici Su Facebook

Che ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Loading…

0

La “Vita Dopo La Morte” Del Cervello di Albert Einstein

La morte nella cultura Cattolica

La morte nella cultura Cattolica