Cultura

Superstizioni sulla morte nel Piemonte

La Morte nelle superstizioni del Piemonte - cosa c'è dopo la morte

Il Piemonte è una regione ricca di storia e cultura, che vanta una lunga tradizione di credenze e superstizioni legate alla morte. La cultura popolare piemontese è infatti permeata di credenze e miti legati all’aldilà, alle anime dei defunti e alle creature paranormali che si dice siano collegate alla morte.

Attenzione all’acqua

Tra le superstizioni più diffuse legate alla morte nel Piemonte c’è quella dell’acqua che non deve essere lasciata in casa dopo la morte di una persona. Si crede infatti che l’acqua possa attirare le anime dei defunti, impedendole di trovare la pace. Inoltre, nella cultura popolare piemontese esiste anche la credenza del “manto nero”, ovvero un pezzo di stoffa che viene posto sulla finestra della camera del defunto per evitare che l’anima del morto possa andarsene vagando per la casa.

Il Tundu e il cusut

Tra le creature mitologiche legate alla morte nel Piemonte, c’è il “tundu”, una creatura simile a un grande serpente che si dice viva nei cimiteri e nei luoghi abbandonati. Si ritiene che il tundu sia un portatore di sfortuna e che possa causare la morte di una persona.

Inoltre, nella cultura piemontese sono presenti anche i “cusut”, creature simili a fantasmi che si dice appaiano nei boschi e nei luoghi abbandonati. Si ritiene che i cusut siano in grado di comunicare con i defunti e che possano aiutare le persone a trovare la pace dopo la morte.

Streghe veggenti

Infine, nel Piemonte esiste anche la credenza delle “brux”, ovvero delle streghe che si dice siano in grado di prevedere il futuro e di comunicare con i defunti. Si ritiene che i brux possano essere molto potenti e che possano essere in grado di influenzare il destino delle persone.

Altre superstizioni sulla morte nel Piemonte


Ecco alcune superstizioni sulla morte nel Piemonte, oltre a quelle già elencate:

  • Non si deve passare davanti a un funerale. Si crede che questo possa portare sfortuna.
  • Non si deve guardare il defunto negli occhi. Si crede che questo possa portare alla morte.
  • Non si devono accendere le luci in casa dopo la morte di una persona. Si crede che questo possa attirare le anime dei defunti.
  • Non si deve spazzare la casa dopo la morte di una persona. Si crede che questo possa spazzare via l’anima del defunto.
  • Non si deve tagliare i capelli o le unghie dopo la morte di una persona. Si crede che questo possa impedire all’anima del defunto di trovare la pace.
  • Non si deve mangiare carne di maiale durante il periodo del lutto. Si crede che questo possa portare sfortuna.
  • Non si deve indossare abiti colorati durante il periodo del lutto. Si crede che questo possa portare sfortuna.

Per Ricevere Aggiornamenti Seguici Su ...

Lascia un Commento