Scienza

La Mummia INCA conosciuta come “La Doncella”

Mummia Inca la Doncella - cosa c'è dopo la morte

Archeologi hanno scoperto la mummia INCA, chiamata La Doncella o La Signorina, nel 1999 in Argentina. Questa mummia appartiene a una ragazza adolescente che morì più di 500 anni fa durante un sacrificio rituale nelle Ande. Gli archeologi hanno lasciato la ragazza e altri due bambini sulla cima di una montagna per morire di freddo come offerte agli dei.

Gli archeologi hanno trovato La Doncella vestita con una tunica da cerimonia e adornata con un copricapo, che indicava il suo nuovo ruolo di messaggera del cielo. Gli scienziati hanno rilevato che la ragazza aveva bevuto liquore di mais, probabilmente per aiutarla ad addormentarsi, e nella sua bocca hanno trovato frammenti di foglie di coca. Gli Inca masticavano queste foglie per combattere gli effetti del mal di montagna.

La Mummia INCA conosciuta come “La Doncella” è ben conservata

L’esploratore del National Geographic Johan Reinhard, che ha co-guidato la spedizione, ha descritto la scoperta all’epoca come “la mummia meglio conservata che abbia mai visto”.

La scoperta de La Doncella ha rivelato dettagli dell’antica vita Inca, come i capelli finemente intrecciati della ragazza, ha detto Reinhard. A questo proposito, La Doncella rivaleggia persino con la precedente scoperta di Reinhard: una mummia congelata soprannominata La Fanciulla di Ghiaccio che lui e un collega hanno trovato su una vetta peruviana nel 1995.

La Doncella si trova esposta presso il Museo Archeologico di Alto Paese a Salta in un ambiente refrigerato a basso contenuto di ossigeno per riprodurre le condizioni di alta quota che hanno consentito la sua straordinaria conservazione naturale.

Per Ricevere Aggiornamenti Seguici Su ...

Lascia un Commento