in

Lutto a Natale: far fronte al dolore

Lutto a Natale

Natale non è Natale senza la persona che ami. Il capodanno non è capodanno senza la persona che ami. L’albero è decorato, le luci sono appese per le strade e l’allegria natalizia è nell’aria. Eppure ti senti solo e il tuo cuore si sente più triste che mai. La musica di Natale è insopportabile e c’è un vuoto opprimente che prende il sopravvento su ogni pensiero. Ecco come affrontare un lutto a Natale. Hai tutto il diritto di sentirti così in ​​questo momento difficile, anche quando tutti gli altri stanno celebrando il Natale con la consueta allegria.

Quando si parla di lutto, non c’è “una cura” che vada bene per tutti

Mentre alcune persone riescono ad esprimere apertamente le proprie emozioni, altre possono invece tenersi tutto dentro.C’è chi si sente triste per anni interi e chi riesce presto a metabolizzare la perdita tornando ad una nuova normalità piuttosto rapidamente.

C’è un numero infinito di fattori che entrano in gioco quando un individuo affronta un lutto ed è quindi difficile prevedere esattamente come ciascuna persona reagirà a una perdita. Tuttavia, una cosa che sappiamo è che le vacanze sono spesso occasione per farci tornare in mente coloro che non sono più presenti.

Bisogna comunque essere consapevoli che qualunque cosa si stia vivendo durante le festività natalizie, che si tratti di rabbia, tristezza, gioia, sollievo o una combinazione di sentimenti, è del tutto normale e prevedibile, quando si è subito un lutto.

Il primo Natale dopo la morte di una persona amata può essere difficile

Se questo è il primo Natale che attraversi senza una persona amata, sappi che è del tutto normale che la vita ti sembri sottosopra e se ti sembra che tutto intorno a sia sfocato e privo di senso.

Ciò che ti dava gioia in questo periodo dell’anno potrebbe farti provare invece un’estrema tristezza, rabbia e senso di colpa. O forse non senti proprio niente.

Potresti addirittura provare del dolore fisico durante le festività natalizie, quindi è importante essere pazienti nei propri confronti. Fai respiri profondi e porta la tua attenzione al momento presente il più spesso possibile.

Il giorno di Natale senza una persona amata non è mai così facile

Sia che tu stia attraversando il primo Natale dopo la morte di una persona cara, sia che siano trascorsi 30 anni da quando hai perso tua nonna, ad esempio, tirare fuori le vecche decorazioni innescherà una tristezza inaspettata rendendo le vacanze un momento emotivamente impegnativo.

Tuttavia, il primo natale dopo aver subito una perdita potrebbe non essere il peggiore.

Il primo Natale, dopo la perdita di qualcuno di caro, soprattutto quando hai perso la persona amata nell’ultima parte dell’anno è vissuto in stato di shock. Tutto quanto capitava in quel periodo era distante, offuscato. Neanche ci si rendeva conto dell’allegria che di solito ha questa festività. Il dolore è fresco e sarà comprensibile per noi ritagliarci uno spazio per rimanere da soli con la nostra tristezza. L’anno successivo, invece, potremmo avere più difficoltà a dire di no ad un invito, o ad ammettere che il nostro dolore è ancora vivo. Ricorda sempre che non esiste una tempistica prestabilita per il lutto. Hai lo stesso diritto di concederti un po’ di tregua nel secondo anno come nel primo.

Il periodo natalizio pieno di allegria, tradizioni e amore può tra l’altro innescare ricordi a chiunque abbia perso qualcuno di importante nella propria vita. Questi ricordi possono attivarsi in qualsiasi momento nella lotta di una persona con il dolore, sia che la perdita sia avvenuta ieri o 50 anni fa.

Affrontare il dolore a Natale

Tutti noi abbiamo spesso bei ricordi con i nostri cari durante le vacanze di Natale, e quando i nostri cari non sono più lì a crearne di nuovi, i nostri cuori possono diventare pesanti e una sensazione di freddo isolamento può prendere facilmente il sopravvento.

In questi casi ci concentriamo su ciò che non abbiamo più e sulla persona che ci manca. In questi momenti è giusto ricordare ciò che abbiamo perso, ma poi bisognerebbe anche prenderci un momento per ricordare ciò che abbiamo ancora intorno a noi.

Abbiamo i ricordi della persona che abbiamo perso e il nostro stesso respiro. Abbiamo tanti cari ancora intorno a noi e molto altro ancora. Possiamo passare a dalla tristezza ad un atteggiamento di gratitudine e vivere in un modo che renda orgoglioso il nostro caro scomparso.

Esprimi le tue esigenze

Gli amici e la famiglia non sempre sanno cosa dire o fare quando gli altri sono in lutto, soprattutto perché ognuno gestisce il dolore in modo diverso.

In vista della celebrazione del Natale, prenditi il ​​tempo necessario per inviare e-mail, o per chiamare chi prevedevi di vedere durante le vacanze. Cerca di dire loro ciò che provi e cosa hai intenzione di fare per le imminenti vacanze natalizie.

Più riesci a esprimere ciò che provi e ciò di cui hai bisogno con le persone intorno a te, più queste capiranno come possono supportarti. Se ti va di parlare della persona amata che hai perso e condividere i tuoi ricordi, fallo sapere ad amici e familiari. Se preferisci non parlarne, va bene lo stesso.

Più condividi con i tuoi cari, più possono essere di supporto per te. E, se ti imbatti in familiari o amici che non comprendono il tuo dolore, ricorda che va puoi sempre fare un passo di lato per mettere le tue esigenze al primo posto.

Concediti del tempo

Come accennato in precedenza, non esiste un programma prestabilito per affrontare il dolore e l’esperienza di ognuno sarà diversa. Metti in pausa la tua vita e ascolta ciò di cui hai bisogno questo Natale. Prenditi del tempo per analizzare qualunque cosa tu stia provando.

Puoi tornare a casa presto dalla cenone di natale in famiglia o addirittura decidere di declinare ogni invito per questo Natale a differenza dell’anno scorso. Sappi che è tuo diritto crearti spazio per te stesso per elaborare meglio quello che stai provando.

Parla con amici o familiari

Quando qualcuno che ami muore, potresti sentirti come se stessi portando il peso del mondo sulle tue spalle. Può essere molto terapeutico trovare un amico fidato o un familiare con cui aprirsi su ciò che stai vivendo, provando e pensando.

Potresti anche considerare di concedere a te stesso e agli altri il permesso di condividere storie e ricordi sulla persona amata.

Apriti agli amici di cui ti fidi di più e alla famiglia. Anche se questo può suscitare emozioni, sappi che sei circondato da persone che ti amano e che vogliono aiutarti durante il tuo dolore.

Parla con un professionista

Se il clima di Natale ti sta opprimendo, sappi che non sei solo. In effetti, ci sono gruppi di supporto al lutto che possono essere una grande risorsa per condividere con altri il dolore di una perdita.

Trovare un terapista del dolore nella tua zona specializzato nell’aiutare le persone a superare il dolore del lutto, durante le vacanze è un ottimo modo per ottenere un aiuto durante questo periodo difficile.

Se hai già un terapeuta, fissa un appuntamento per discutere con loro della perdita che stai affrontando e fagli sapere che vorresti affrontare il tuo dolore prima delle vacanze con il suo aiuto.

Prendi nota dei tuoi pensieri

Quando ti senti solo e desidereresti tanto che la persona amata fosse ancora viva, prova a scrivere i tuoi pensieri in un diario. È un ottimo modo per esprimere ciò che provi.

Puoi scrivere le emozioni che stai provando, i ricordi degli anni passati o ciò che vorresti poter condividere con la persona amata se fosse ancora viva. Sono tutte ottime scelte. Non ci sono regole per scrivere.

Tenere un diario in questo periodo può diventare anche una nuova tradizione. Prendendoti il ​​tempo per scrivere ogni anno, avrai il tuo diario come riferimento per vedere come cambia la tua esperienza nel corso degli anni.

Seguici Su Facebook

Che ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Loading…

0
Superstizioni Natalizie, Superstizioni di Natale

Superstizioni di Natale legate alla morte

Ricordare una persona amata morta a Natale

Ricordare una persona amata morta, a Natale