in ,

Mot: Il Dio Della Morte

Mot era l’antico dio cananeo della morte e degli Inferi. Aveva qualche somiglianza con il Diavolo, si pensa che sia presente nella Bibbia e potrebbe essere stato l’ispirazione per il Tristo Mietitore.

Mot Il Dio della morte

La morte non significa la fine, almeno agli occhi degli antichi cananei. La morte era considerata semplicemente una parte del ciclo che da sempre governa la terra. Nella mitologia cananea, Mot, il dio della morte, combatté e sconfisse Baal, il dio della fertilità e della vita, prima di essere battuto e ucciso da Anath, la sorella di Baal: Anath avrebbe in seguito resuscitato Baal in tempo per portare vita alla terra. Paradossalmente la sopravvivenza di Baal e la sua missione portatrice di vita avrebbe implicato la rinascita di Mot. Questa battaglia ciclica tra Baal, il dio della vita e Mot, il dio della morte era quindi destinata a continuare.

Il Simbolo della morte

Come molti dei all’interno del pantheon della mitologia cananea, Mot era un dio che simboleggiava la “morte” dei raccolti e le stagioni secche e sterili che affliggevano quella che è l’attuale regione del medio oriente.

Inoltre, Mot era un dio che esisteva da ben prima dell’emergere del giudaismo e che alla fine si ritrovò a perdere influenza fino a scomparire.

Ma, Mot, dio della Morte, non è mai davvero sparito. L’Antico Testamento della Bibbia non lo menziona per nome – a differenza della sua nemesi, Baal – ma molti studiosi ritengono che il suo nome, tradotto, sia diventato la personificazione della morte menzionata nel testo sacro. Ci sono anche indicazioni che Mot potrebbe essere stato di ispirazione per l’iconico Tristo Mietitore

La morte … è nata

Le origini di Mot risalgono alla città cananea di Ugarit (meglio nota come Ras Shamra), un’antica città portuale che si trova nell’attuale Siria. Si ritiene che la città sia esistita già nel 6000 a.C. e sia stata poi abbandonata intorno al 1185 a.C. In quel tempo, la città e la sua gente diedero vita alla propria mitologia. Non si sa esattamente quando sia iniziata la mitologia di Mot e Ugarit. Tuttavia, alcune fonti indicano che i resoconti scritti esistono già dal 1400 a.C.

I Cananei, una tribù semita occidentale, vivevano in una regione che ora è occupata da Siria, Libano, Israele, Giordania e territori palestinesi. Questa regione è storicamente conosciuta come la Mezzaluna Fertile per il suo suolo fertile. Si ritiene che i Cananei abbiano in comune con i Fenici alcuni aspetti della reciproca religione.

Il dio Mot ( noto anche come Mavet ) era al centro di questa religione mista. Molti resoconti, tra cui alcuni dei primi scritti esistenti, affermavano che fosse uno dei tanti figli del dio supremo El. Inoltre, El (una divinità che ha un aldilà sorprendentemente vitale nella Bibbia) considerava Mot il suo “figlio prediletto”. La parola biblica ebraica per morte è “mot” o “mavet”.

Mot aveva diversi titoli associati a lui, tra cui i seguenti:

  • Il dio della sterilità
  • Il dio dell’aridità
  • Il dio dei luoghi aridi
  • Il dio del deserto
  • Il dio della siccità
  • Il dio degli Inferi

Inoltre, come accennato in precedenza, Mot era il dio principale antagonista di Baal (noto anche come Ba’al o Baal-Hadad), e così il suo nome divenne sinonimo di morte.

Cicli di vita e di morte

Mot, il dio della Morte, detiene diversi record. Per cominciare, potrebbe essere stata una delle prime divinità ad essere registrata per iscritto (nonostante questi scritti fossero rimasti sconosciuti fino al 1958, quando la città di Ugarit fu scoperta e portata alla luce).

Che ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Loading…

0
Fermare gli orologi quando qualcuno muore

Fermare gli orologi quando qualcuno muore

I Gatti riescono a vedere i fantasmi?