Cultura

Offrire cibo ai defunti

Offrire Cibo ai Defunti

In diverse culture, sia regionali che estere è consuetudine offrire cibo ai defunti. Questa consuetudine, che effetto ha sugli spiriti? Si offre cibo agli spiriti per evitare che questi abbiano fame nell’aldilà?

Gli spiriti hanno davvero bisogno di offerte di cibo?

Le offerte fatte ai defunti assumono varie forme, quali cibo, fiori, candele, fotografie e persino denaro. Tuttavia, ci si potrebbe chiedere di che utilità possano essere queste cose per i morti nell’oltretomba, dato che essi non dispongono più di un corpo fisico. Evidentemente, non consumano realmente il cibo che viene loro offerto, né necessitano di denaro, considerando l’assenza di negozi nell’aldilà. In realtà, non esiste nulla di materiale che possiamo offrire che abbia una qualche utilità per uno spirito.

Tuttavia, ciò non implica che tali offerte siano prive di valore. Al contrario, possiedono un significato profondo. Collocare oggetti o cibo su un altare va ben oltre il semplice gesto di posizionare un piatto di frutta o una ghirlanda di fiori. Questo gento rappresenta un’espressione di amore. Questo sentimento raggiunge lo spirito del defunto, onorandone la memoria in modo che possa percepirlo. Ci si ricollega a loro per brevi momenti, accendendo una candela e rivolgendo loro i propri pensieri. Gli spiriti ne sono consapevoli. Le offerte, pertanto, costituiscono un modo splendido di manifestare il proprio affetto.

Offrire cibo ai defunti non è l’unico modo per manifestare amore

Oltre che offrire cibo ai defunti, esistono diversi modi per esprimere il proprio amore a chi non c’è più. Dedicare del tempo al ricordo di un parente o amico scomparso è già di per sé un gesto d’amore. Si può scegliere di sedersi comodamente su un divano o su una sedia, ascoltare musica dolce, accendere una candela, tenere in mano un oggetto appartenuto al caro o una sua fotografia e pensare a lui.

Concentrarsi su pensieri affettuosi, rivivere i momenti più belli condivisi e dialogare con il defunto, raccontandogli gli eventi recenti della propria vita, riconoscerne la presenza e inviargli mentalmente dei fiori, può essere equiparato all’invio di un messaggio etereo.

In risposta si potrebbe avvertire un formicolio lungo la schiena, percepire improvvisamente il loro profumo, o ricordare all’improvviso un momento felice con loro.

È essenziale lasciare che la comunicazione fluisca naturalmente, poiché gli spiriti si manifestano in modi differenti.

Lascia un Commento