in

Superstizioni di Natale legate alla morte

Superstizioni Natalizie, Superstizioni di Natale

Sebbene si tenda a pensare alle superstizioni come qualcosa di strambo e divertente, molti di noi continuano a toccare ferro per tenere la sfortuna a distanza o ad incrociare le dita per attirare la fortuna. In tanti evitano di camminare sotto una scala “per ogni evenienza”. Ma esistono anche presagi e superstizioni di Natale, che puoi prendere sul serio (o meno). Quelle raccolte in questo articolo sono quindici superstizioni natalizie legate alla morte

15 Superstizioni di Natale

  1. Partorire il 25 dicembre proteggerebbe un bambino dalla morte per impiccagione o annegamento durante l’intero arco della sua vita.
  2. A costo di prendere freddo, bisognerebbe rimanere svegli fino alla mezzanotte della vigilia di Natale. Così facendo si potrà aprire la porta di casa per liberarla da tutti i fantasmi, i demoni e gli spiriti maligni.
  3. Evita di incrociare tuo gatto a mezzanotte della vigilia di Natale. La leggenda narra che i nostri amici felini, proprio in quel momento acquisiscano il potere della parola. Chiunque ascolti il gatto parlare, tuttavia, è condannato a morire presto.
  4. Se usi un vero albero di Natale o altra vegetazione naturale come addobbo, assicurati di raccogliere ogni ago e/o foglia dopo aver tolto le decorazioni. Se non lo fai, ogni ago o foglia rimasta a provocherà la morte di un membro della tua famiglia durante il nuovo anno.
  5. Secondo una superstizione irlandese, i cancelli del paradiso si spalancano alla mezzanotte della vigilia di Natale. Questo elimina la necessità per le anime dei morti di passare prima per il purgatorio.
  6. Se hai intenzione di organizzare il cenone di natale, assicurati di invitare un numero pari di ospiti. Una tavola apparecchiata per un numero dispari invita semplicemente la sfortuna, o addirittura la morte, nel nuovo anno.
  7. Lascia una lampada o una candela accesa tutta la notte alla vigilia di Natale per evitare che ci sia una morte nella tua casa.
  8. Una superstizione ceca afferma che ogni ospite deve tagliare una mela a metà dopo il pasto di Natale e mostrare il torsolo a tutti i presenti. Un nucleo simile a una stella a cinque punte garantisce buona salute a tutti i presenti; se il nucleo mostra solo quattro punti, qualcuno al tavolo sperimenterà una malattia o la morte nel prossimo anno.
  9. Durante una festa di Natale, sia a casa tua che come ospite di qualcun altro, dovresti evitare di alzarti da tavola una volta iniziato il pasto. In caso contrario sarai perseguitato dalla sfortuna o dalla morte.
  10. Simile alla precedente superstizione, un’altra afferma che la prima persona che si alza dalla tavola dopo un pasto di Natale morirà l’anno successivo.
  11. Una donna che brucia la torta delle feste di natale mentre la prepara, morirà entro lo scadere del prossimo anno.
  12. Il folklore scandinavo considerava avventato avventurarsi all’aperto la vigilia di Natale , soprattutto tra il tramonto e l’alba. Proprio in quelle ore, infatti, gli spiriti dei morti vagano liberamente per rapire i vivi.
  13. Il sale da cucina è stato a lungo associato a molte superstizioni legate alla morte a causa della sua durata, valore e importanza storica. Un mito relativo al sale afferma che se formi un piccolo mucchio di sale alla vigilia di Natale che poi scompare al mattino, i tuoi cari piangeranno presto la tua morte.
  14. Se hai intenzione di partecipare alla messa di mezzanotte in una chiesa cattolica, dopo aver fatto la cena di Natale, assicurati di non passare attraversare in un campo aperto lungo la strada, a meno che tu non voglia morire durante il nuovo anno.
  15. In Inghilterra, se l’ ombra di un invitato alla festa di Natale apparisse senza testa alla luce del fuoco, lui o lei morirebbero entro l’anno successivo.

Seguici Su Facebook

Che ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Loading…

0
I Cani vanno in paradiso?

I Cani vanno in paradiso?

I Morti ci guardano?

I Morti ci guardano?