Esperienze

Un’esperienza di premorte dopo un incidente in moto

esperienza premorte dopo incidente moto

Ho avuto un’esperienza di premorte in seguito ad un bruttissimo incidente in moto. Il mio braccio destro era rotto, i muscoli bicipite e tricipite del braccio sinistro erano tagliati fino all’osso. Avevo cinque costole rotte sul lato sinistro, un polmone perforato, la milza e il rene lacerati e la scapola fratturata.

Un paio di giorni dopo, quando ero sotto i ferri per per sistemare quattro delle cinque costole rotte, ho vissuto un’esperienza indimenticabile. La mia mente era in uno stato di confusione totale. Sentivo rumori che sembravano quelli di forti martellate e non riuscivo a concentrarmi su nulla.

All’improvviso, tutto si è calmato ed ho chiaramente sentito la presenza di Dio. Vedevo quadrati fatti di filo d’argento vicino a nuvole soffici e scintillanti. Ero in uno stato di pace assoluta. Avevo perso mio figlio maggiore, Matthew, in un incidente, sempre in moto due anni prima. In quella pace meravigliosa, ho sentito mio figlio dirmi: “Dai papà, andiamo”. Gli ho risposto: “Non posso, figlio mio, devo crescere i tuoi nipotini”. Lui ha detto: “Va bene papà, ci vediamo dopo”. E mi sono svegliato. La prima cosa che ho detto a tutti era che avevo sentito la presenza di Dio.

Non ho mai creduto in una religione organizzata, anche se posso dire di essere stato da sempre un tipo molto “spirituale“. Anche se quanto mi è accaduto non è esattamente “in linea” con le mie credenze precedenti, non ho cambiato il mio pensiero. Ora credo che, quando morirò, sarò di nuovo con mio figlio. Se proverò la pace che ho sentito quel giorno, saprò di essere in paradiso.

Raccontando l’accaduto a un amico, ho scoperto che anche lui aveva visto gli stessi quadrati soffici durante la sua esperienza di pre-morte.

Durante l’esperienza di pre morte

Durante la mia esperienza, non mi sono sentito separato dal mio corpo, ma ho perso la consapevolezza di esso. La mia coscienza e il livello di attenzione erano più acute del normale. I pensieri scorrevano incredibilmente veloci mentre il tempo sembrava essersi fermato. I miei sensi erano più vividi del solito.

Ho sentito la presenza di mio figlio, Matthew, scomparso due anni prima. Inizialmente ero terrorizzato dalla confusione e dall’insanità, poi ho provato una pace e una tranquillità incredibili.

Dio, Spiritualità e Religione

Durante l’esperienza, ho sentito profondamente che c’era una forza superiore. Non ho incontrato esseri mistici o sentito voci non identificabili, né ho visto spiriti di defunti o figure religiose.

La Vita Oltre la Religione

L’esperienza mi ha dato una conoscenza speciale: quando morirò, sarò con mio figlio in un luogo bellissimo. Il mio scopo è portare felicità e gratitudine a chi amo e a chi mi ama. Non ho avuto dettagliate visioni sulla vita dopo la morte, ma mio figlio era lì per portarmi a casa.

A differenza di altre persone non ho difficoltà ad esprimere a parole quello che ho vissuto e ricordo tutto con precisione. Non ho acquisito doni psichici o speciali dopo l’esperienza.

Per Ricevere Aggiornamenti Seguici Su ...

Lascia un Commento